NORME RELATIVE ALLA SICUREZZA
(estratto dal regolamento ver. 2013)

 
Le armi introdotte dai tiratori all’interno dell’area dell’Associazione dovranno essere maneggiate con la massima attenzione, si rammenta che un colpo accidentale è sempre frutto di errore, distrazione e dimenticanza dei criteri di sicurezza pertanto:

- agire sempre nei confronti della propria arma come se questa fosse carica;
- puntare l’arma sempre verso le aree in cui sono disposti i bersagli (zone di tiro);
- non posizionare mai il dito sul grilletto dell’arma prima di averla puntata verso il proprio bersaglio. Il dito lo impegnerà solo e soltanto nel momento in cui si è deciso di tirare.

Quando si accede all’area dell’Associazione l’arma deve essere scarica ed alloggiata in una idonea custodia (valigetta, borsa o simile).
Prima di accedere alle postazioni di tiro è obbligatorio annotare, sull’apposito registro all’uopo predisposto dall’Associazione, le proprie generalità, l’orario di ingresso e l’arma impiegata.
E’ vietato estrarre l’arma dalla sua custodia prima di aver raggiunto la propria postazione prescelta o, in caso di competizione, la postazione assegnata dal Direttore Sportivo.
Nel caso di spostamenti del tiratore, all’interno dell’area dell’Associazione per raggiungere le zone di tiro, previsti per l’esercizio di particolari discipline quali il Field Target (F.T.) o l’Hunter Field Target (H.F.T.), il tiratore dovrà preventivamente controllare che arma che impiega sia scarica. Gli spostamenti dovranno essere effettuati mantenendo l’arma rigorosamente puntata verso il terreno.

Nel caso l’arma venga impiegata nell’esercizio del Bench Rest (B.R.A.C.), sia in fase di allenamento che in fase di competizione, la stessa non dovrà mai essere rimossa dalla sua posizione di appoggio sul rest con la canna direzionata verso le zone di tiro.
Nel corso di sessioni di allenamento, previste per il B.R.A.C. o per il F.T. / H.F.T., i tiratori che avessero necessità di posizionare i propri bersagli nelle zone di tiro dovranno segnalarne l’esigenza attraverso l’impiego dell’esistente dispositivo acustico di avviso. Dovranno attendere che tutti coloro che sono impegnati nel tiro abbiano scaricato le proprie armi, quindi potranno accedere alle zone suddette.
L’intervento dovrà, comunque essere di brevissima durata, pertanto tutte le operazioni di predisposizione dei bersagli da collocare andranno effettuate prima del loro posizionamento.
A bersaglio posizionato il tiratore rientrerà e segnalerà il termine della sua attività azionando nuovamente il dispositivo acustico.

E’ tassativamente proibito ricaricare la propria arma e/o seguitare l’attività di tiro in presenza di tiratori nelle aree di tiro ancorché questi operino in zone diverse lontane dal campo d’azione dei tiratori.
Qualora il tiratore si trovi nella necessità di dover operare manutenzione/aggiustamenti sulla propria arma o sostituzioni dell’arma stessa, lo stesso provvederà a scaricare l’arma e ad avvertire del proprio momentaneo spostamento il Direttore sportivo o, in sua assenza, i tiratori impegnati come lui in allenamento. Avvertirà successivamente del proprio rientro nella sua posizione attendendo il consenso di chi è impegnato nel tiro.
Operazioni di controllo e manutenzione delle armi vanno effettuate nell’apposito spazio predisposto dall’Associazione.

L’uso delle rastrelliere disponibili è consentito previo accertamento, da parte del tiratore che la arma che gestisce e vi colloca sia scarica ed in posizione di sicura.
Al termine delle proprie attività ogni tiratore si accerterà che la propria arma sia scarica e la riporrà nella custodia. Raccoglierà i propri bersagli e, prima di abbandonare l’area dell’Associazione, apporrà, altresì, l’ora in cui ha terminato la propria attività e la propria firma nel già menzionato registro delle presenze.

Login

ASD Lupi Airguns Roma - Via San Vittorino Km o,650 - C.F. 93021800581

Free business joomla templates